Col Vetoraz eccellenza inarrestabile!

Sono tantissimi i riconoscimenti ricevuti quest'anno dalla nostra cantina, ecco a voi una carrellata degli ultimi, che premiano l'alto livello qualitativo e la capacità di esprimere l'identità territoriale: dalla guida Vinibuoni d'Italia al Douja D'Or, Col Vetoraz si conferma un'eccellenza inarrestabile!

È decisamente inarrestabile la corsa degli spumanti Col Vetoraz ai riconoscimenti in ambito vinicolo! Ecco infatti una nuova tornata di premi, in arrivo questa volta dallo scenario nazionale. La guida Vinibuoni d'Italia, nell'ambito della tradizionale tre giorni di finali svoltesi a Buttrio (Udine) ha assegnato la Corona al Valdobbiadene DOCG Superiore di Cartizze 2017. I coordinatori regionali, per la maggior parte giornalisti di settore e sommelier hanno selezionato ben 725 vini finalisti, in un vero e proprio viaggio attraverso le migliori produzioni italiane a base di vini da vitigni autoctoni, inclusa la sezione dedicata agli spumanti Metodo Classico. Dai risultati finali emerge un orientamento dell'attenzione del consumatore verso vini ed aree meno conosciute e la ricerca di un livello d'eccellenza sempre più diffuso. Quella espressa dai vini da vitigni autoctoni è una qualità in costante crescita, spinta anche dalla volontà dei mercati, sia nazionale che internazionale, di premiare vini capaci di esprimere la cultura e l'identità territoriale.

L'edizione 2018 del 46° Concorso Nazionale Douja D'Or di Asti, organizzato dall'Onav, ha selezionato per l'omonimo premio consistente in medaglia e diploma, il Valdobbiadene DOCG Millesimato dry 2017 e il Valdobbiadene DOCG Superiore di Cartizze dry 2017. Quest'anno ben 320 produttori hanno presentato 864 vini. Particolarmente severa la selezione a seguito della quale sono stati premiati 283 vini in rappresentanza di 175 aziende e da cui è emerso un incremento del livello qualitativo, chiaro segnale dell'impegno orientato a questo obiettivo dimostrato dai produttori.

Ognuno di questi riconoscimenti porta in sé una conferma ed un nuovo passo nel percorso di evoluzione dell'azienda guidata dai soci Francesco Miotto, Loris Dall'Acqua e Paolo De Bortoli, che mantiene orgogliosamente il ruolo di realtà di riferimento qualitativo nell'ambito della denominazione, e i cui spumanti sanno dimostrarsi interpreti autentici dell'unicità e dell'identità profonda col territorio di origine. 

articoli correlati

You can already breathe Christmas air in Col Vetoraz: the lively atmosphere of the toasts and the conviviality of the 2019 festivities, sees our bubbles of excellence ready to be the undisputed protagonists on the dinner tables....
You can already breathe Christmas air in Col Vetoraz: the lively atmosphere of the toasts and the conviviality of the 2019 festivities, sees our bubbles of excellence ready to be the undisputed protagonists on the dinner tables....
​Si respira già aria di Natale in Col Vetoraz: l'atmosfera briosa dei brindisi e della convivialità delle festività 2019, vede le nostre bollicine d'eccellenza pronte ad essere indiscusse protagoniste sulle tavole imbandite​Nella gamma dei Valdobbiad...