Merano Wine Festival numero nove per Col Vetoraz

La cantina trevigiana selezionata per la nona volta all’esclusiva kermesse vinicola
8 – 10 novembre 2014 - Merano

Per Col Vetoraz è l’anno numero nove! Sarà questo infatti ben il nono appuntamento a Merano per la cantina di Valdobbiadene che anche quest’anno con orgoglio figura nella rosa dei produttori selezionati a partecipare alla rinomata kermesse vinicola programmata dall’8 al 10 novembre.
Ideato e curato da Helmuth Köcher, e tra gli eventi più esclusivi del mondo del vino, il Merano Wine Festival celebra ogni anno il meglio della produzione enologica nazionale ed internazionale in una location tipicamente meranese come la maestosa Kurhaus.

Al banco d’assaggio di Col Vetoraz quest’anno si potranno degustare queste eccellenze di gamma: il Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG Brut, vino adatto ai palati che prediligono il secco, dal profumo delicato e leggermente aromatico e privo di spigolosità, e il Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG Extra Dry, ottenuto grazie a una accurata selezione delle uve di collina, vino che offre una grande armonia, dal gusto equilibrato e dai toni eleganti.

"Siamo sinceramente onorati nell’apprendere di questa riconferma" – commenta l’enologo Loris Dall’Acqua"considerando l’alto livello della giuria dei critici e la filosofia che da sempre guida le selezioni di Helmut Köcher; dedizione e passione. Gli stessi elementi che riconosciamo nel lavoro quotidiano in vigna e in cantina, le fondamenta su cui costruiamo il nostro obiettivo finale: la qualità."

articoli correlati

Ci lasciamo alle spalle una vendemmia climaticamente complessa, ma che lascia spazio a fiduciose prospettive.'Poiché in genere le situazioni articolate riservano grandi soddisfazioni, dalla vendemmia 2019 Col Vetoraz si attende risultati di rilievo -...
La stagione vendemmiale di Col Vetoraz profuma di eccellenza: diversi sono infatti i fattori che portano a fare previsioni positive sulla qualità dell'uva....
Un territorio da proteggere, conservare e trasmettere alle generazioni future per il patrimonio culturale mondiale di eccezionale valore universale...