Col Vetoraz Spumanti,
tra famiglia e tradizione

Il territorio che ci circonda, con i suoi declivi e le sue correnti miti. La perfetta esposizione ai raggi solari e una ideale composizione organica del terreno. La tradizione ultracentenaria della famiglia Miotto. La capacità e le idee di un enologo tra i più innovativi. Fondandosi su questi quattro pilastri Col Vetoraz prende vita nel 1993, con l’Agronomo Paolo De Bortoli e l’Enologo Loris Dall’Acqua che affiancano Francesco Miotto in un continuo viaggio verso l’eccellenza. Oggi, con oltre 250 premi e il riconoscimento del mondo enoico, Col Vetoraz è indiscutibilmente un punto fermo nella identificazione e nella qualificazione di questa nostra magnifica terra.
 

Sulla sommità
del Cartizze

Dal 1838

Una storia
che ha radici profonde

"Ricordo che era una tiepida mattina primaverile del 1993. Durante una passeggiata tra i vigneti che la mia famiglia coltivava da generazioni su questo magnifico colle, io Loris e Paolo prendemmo la decisione di fondare Col Vetoraz Spumanti. Fin da subito definimmo quale doveva essere la nostra missione: per rendere onore a questo territorio generoso e unico al mondo avremmo dovuto creare solo vini di altissima qualità. Il nostro intento era ambizioso: diventare il riferimento di questo territorio".

Francesco Miotto
  • 1838
    Gli avi di Francesco Miotto si insediano sul Col Vetoraz, a fianco del Mont di Cartizze, sviluppando fin dall’inizio la coltivazione della vite.
  • 1918
    Il Col Vetoraz, divenuto base del comando austroungarico per la sua posizione dominante, subisce pesanti bombardamenti dal fronte italico sul Piave. Faticosamente, la famiglia Miotto ripara le ferite della Grande Guerra e continua la coltivazione della vite.
  • 1980
    Francesco Miotto a 29 anni, alla morte prematura del padre, si prende la responsabilità dell’azienda e inizia a produrre le prime bottiglie con il metodo tradizionale “con fondo”.
  • 1993
    Da una precisa idea di eccellenza, Francesco Miotto, Paolo De Bortoli e Loris Dall’Acqua fondano Col Vetoraz Spumanti.
  • 1998
    Viene prodotto il primo Millesimato di successo della denominazione, cinque Gran Medaglie d’Oro al Concorso Internazionale del Vinitaly come miglior spumante.
  • 2012
    Al termine di un progetto ambizioso, nasce come sfida la prima bottiglia senza zuccheri residui della DOCG: l'Extra Brut Ø.
  • 2013
    I miglioramenti nella ricerca e tecnologia si susseguono annualmente; la costruzione di una nuova struttura per la vinificazione e stoccaggio segna una svolta produttiva significativa.
  • 2015
    Vengono realizzate un’ampia e spettacolare sala degustazione e una sala meeting affacciate sui pendii del Cartizze.
  • 2018
    Con una lunga serie di iniziative, vengono celebrati venticinque anni di attività, ricchi di impegni, soddisfazioni e premi.

Video

Video istituzionale Col Vetoraz
La grande festa dei 25 anni
Col Vetoraz a Vinitaly 2019
dal canale 'Agri Linea News'
Col Vetoraz ospite a 'Gustibus' su La7
dalla puntata del 23 dicembre 2018
Vinitaly 2018: 25 anni di Col Vetoraz
dal canale 'Verde a Nordest'
Col Vetoraz: obiettivo estero (Vinitaly 2018)
dal canale 'EFA News European Food Agency'
Loris Dall'Acqua in occasione di Vinitaly 2018
dal canale 'RistoTV'